ESTHETIC MEDICAL LASER

Cicatrici piane e ipertrofiche e d'ane

Le cicatrici sono dei fenomeni di riparazione in cui si ha un accumulo di collagene ed è un processo conclusivo della riparazione di un trauma o di un processo infiammatorio.

La cicatrice può essere:

Piana = superficie normale

Ipertrofica = eccede rispetto al piano cutaneo

Cheloide = ipertrofica con delle peculiarità, cioè oltre ad essere esuberante, ha delle ramificazioni laterali.

Il laser ad Erbium è indicato per il trattamento delle cicatrici che possono residuare dopo un processo infiammatorio quale l’acne giovanile. La metodica laser ad erbium trova indicazione nella rimozione di numerose lesioni benigne superficiali,  piccole rughe del viso e di alcuni inestetismi provocati dal foto-invecchiamento.

EFFETTI COLLATERALI
Dopo l’intervento laser, compare nella zona trattata un area arrossata (eritema), che di solito regredisce dopo 10-20 giorni. In rari casi l’eritema permane anche per qualche mese (eritema persistente).

Diverse variabili condizionano la durata dell’eritema: oltre la reattività individuale la guarigione dipende dalla zona trattata, dalla sua estensione, dal colore della cute, dalla sede e dalla profondità raggiunta dal raggio laser. Per alleviare questo disagio sono consigliate creme lenitive da applicare sulla zona di cute dopo il trattamento.

Possono manifestarsi erosioni, vescicole e/o croste. In questo caso la riepitelizzazione richiederà 5-10 giorni, durante i quali è consigliabile l’applicazione di medicamenti ad azione cicatrizzante e disinfettante. In alcuni casi, infine, per un periodo limitato di tempo (2-4 mesi) possono residuare aree ipo e/o iperpigmentate (zone di pelle più chiara o più scura) in corrispondenza delle zone trattate.

L’esito cicatriziale rappresenta evento raro o eccezionale. Normalmente in assenza di complicanze post-operatorie, si verifica una guarigione clinica con ottimi risultati estetici.